La storia del reggiseno

Wednesday, March 08, 2017

La storia del reggiseno: dalle fasce, fino ad arrivare al wonderbra

Ha più di cento anni, ma non li dimostra.
Il reggiseno è il capo di abbigliamento che più di tutti ha cambiato la femminilità.
Era il 1914 quando Mary Phelbs Jacob brevettò il primo reggiseno, partendo dall'idea di modificare il suo corsetto, con lo scopo di non farlo fuoriuscire dal suo vestito.
Anche se per onor del vero, è necessario aggiungere che una sorta di reggiseno, esisteva sin dai tempi degli antichi romani, le donne già  all'epoca si davano da fare come potevano con fasce per contenere il proprio seno, al tempo il seno non era certamente un'arma di seduzione.

wonderbra

Con i secoli il reggiseno si trasforma, le nobildonne successivamente, iniziano ad usare stratagemmi per alzare il seno grazie a bustini che andavano a stringere fortemente la vita.
Ma è  solo a partire dagli anni 30 che il reggiseno diventa un capo irrinunciabile per qualsiasi donna: dalla seta, al nylon i costi di acquisto si abbassano e il reggiseno diventa democratico.
Da questo momento in avanti le donne non ne faranno più a meno e con il dopo guerra, grazie alle immagini delle pin-up sexy che diventa un irrinunciabile arma di seduzione.
Arrivano così i primi push-up americani, fatti in casa, con piccoli cuscinetti, per aumentarne il volume, venivano chiamati "very secret". Era il segreto di ogni giovane donna.
Sul finire degli anni '60, cambiano ancora i canoni di bellezza e la donna ideale diventa Twiggy, magra e filiforme che poi  insieme al femminismo si battono per l'emancipazione femminile anche attraverso  il reggiseno, capo ritenuto oramai superfluo.
Sul finire dagli anni '70  il reggiseno torna ad essere il simbolo di femminilità e seduzione.
Viene ideato e prodotto il primo reggiseno senza cuciture, grazie a saldature ad ultrasuoni.
Infine arrivano i glamourosi anni '80 e in questi anni la donna torna ad essere più in carne e il reggiseno deve essere un capo di abbigliamento a vista, da mostrare. Nascono così i modelli e di colori adatti ad ogni occasione, purchè siano a vista ed eccessivi.
Ma dobbiamo ancora aspettare che arrivino gli anni 90 per la vera rivoluzione del Wonderbra, il reggiseno che regala una taglia in più.
Oggi ci sono reggiseni per tutti i gusti:  reggiseni  sportivi come questi, a fasce, push-up, da allattamento, seducenti, con imbottitutre, in silicone, a balconcino, o contenitivi.
Victoria's Secret ha persino creato reggiseni che sono gioielli con pietre e swarosky.
Indimenticabile resta la modella Eva Herzigova che porta al successo, the one and the only, Wonderbra nella famosa pubblicità.




You Might Also Like

0 Comments

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive