La storia del tubino nero

Wednesday, September 28, 2016

Il tubino nero, o più internazionalmente the black little dress, risulta essere la terza invenzione miglior riuscita in termini di abiti femminili,  infatti viene subito dopo jeans e wonderbra.
Fu inventato negli anni 20 dalla stilista francese Coco Chanel con l'intenzione di creare un abito adatto a tutte le occasioni.

Con gli anni ha avuto sempre più successo, fino ad arrivare agli anni 60, che  grazie a  Audrey Hepburn, che lo indossa nel famoso film "Colazione da Tiffany" diventa un capo  definito poi un "must have".
Negli anni 80, il tubino, conosce un periodo di declino per tornare nuovamente in auge appena un decennio dopo,  grazie alle collezioni di Donna Karan in cui in ogni collezione diventa il suo abito di punta.
Oggi credo che ogni donna nel proprio armadio ne abbia uno, o almeno dovrebbe, indipendentemente dal colore il tubino,  resta un vestito senza maniche e corto, queste sono le uniche caratteristiche dell'invenzione che ha cambiato lo stile della donna.
E' amato perchè è semplice, di linea essenziale e senza tanti fronzoli, spesso in tinta unita, questo permette di giocare con gli accessori e permette di avere un capo adatto per una sera importante, ma anche da ufficio,  evitando in quest'ultimo caso di indossarlo con i tacchi a spillo, perle o piumino.
Sarà sufficiente cambiare scarpe, borsa, collana o foulard e persino trucco per scoprire quanto camaleontico sia il tubino.
Tra le star di oggi continua ad essere molto amato, in modo particolare Angelina Jolie che non lo abbandona mai, nemmeno nelle serate di gala.
Il tubino nero ha  più di 90 anni eppur non li dimostra: così semplice e al contempo geniale!
Per cercare i tubini neri più glamour della stagione seguire questo link e come diceva Mademoiselle Coco: "la moda passa, ma lo stile resta."

donnaclick credits



You Might Also Like

0 Comments

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive