I biscotti "al" Plasmon

Wednesday, April 06, 2016

Anche Plasmon cambia la storica ricetta dei suoi biscotti adesso privi di olio di palma

Questa è la storia della mia vita, sono praticamente cresciuta mangiando biscotti Plasmon.
Sono nata infatti, negli anni '70, quando non c'erano campagne a favore dell'allattamento al seno e al contempo nessuna consapevolezza ecologica sull'olio di palma o campagne sul no fumo.
A quei tempi si iniziava lo svezzamento con pappe-lattee già a 2 mesi e io credo pur non avendone certezza, che mia mamma abbia iniziato a darmi i biscotti Plasmon a quell'epoca.
Ero inappetente si, ma con il gene da foodblogger, amavo già i dolci.
Non so perchè ma a casa mia si chiamano i biscotti "al" Plasmon, come se "al plasmon" fosse un gusto, ma quel che è certo è che ho continuato a mangiarli fin verso i 17 anni.


No, non li mangiavo a colazione, sarebbe stato troppo normale, andare a scuola con un carico di energia e zuccheri, io preferivo mangiarli prima di andare a letto, ben inzuppati nel latte fino a fare una specie di pappone, dolce e commovente! Forse sono il mio primo comfort food.
Poi ho iniziato ad uscire la sera, così un ragazzo mi ha fatto scordare i mitici biscotti Plasmon.
Poi... la storia continua ed è arrivato un nuovo ragazzo, che poi sarebbe diventato mio marito e con il quale ho avuto un figlio.
Ed è da quel preciso istante che le visite al supermercato passavano inesorabilmente per i reparti di babyfood, ma per me donna informata, che decide di fare autosvezzamento con il proprio figlio, comprare un biscotto Plasmon, che contiene olio di palma, non era certo in linea con la mia filosofia.
Questo fino a ieri, poi qualcosa è ancora cambiato. Ma a cambiare questa volta è l'azienda Plasmon.
Eh si, perchè finalmente una grande azienda come Plasmon, che produce cibi per i più piccoli, ha deciso di ascoltare le mamme ed eliminare l'olio di palma dai propri prodotti, in favore di olio di oliva e olio di girasole.
Questa attenzione verso le mamme rende onore a Plasmon anche se la vera notizia è che nonostante sia cambiata la tipologia di olio usato, il sapore e la consistenza friabile unica del prodotto sono rimasti gli stessi. Il risultato conferisce lo stesso sapore, ma con il vantaggio di utilizzare ingredienti più salutari!
E anche io, proprio come faceva mia mamma, quando mio figlio mi chiede: "Mami, ...cotto!"
Sono felice di dare lui un biscotto "al" Plasmon!
Sotto potete vedere un video, con alcune mamme blogger alla prova assaggio della nuova ricetta Plasmon.


Buzzoole

You Might Also Like

0 Comments

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive