Ricetta fudge al cioccolato fondente e nocciole con la crema di speculoos

Tuesday, March 15, 2016

Potete  immaginare un modo migliore di questo per terminare una cena?
Per fare felici degli ospiti golosi ho scelto di servire dei quadrotti di fudge al cioccolato fondente con nocciole, unite al gusto raffinato della crema di speculoos.
Fateli provare anche voi ai vostri invitati e sarà amore al primo morso.
Per renderli eleganti, adatti al fine cena, sono stati decorati con il cioccolato bianco.
La crema di speculoos Belgium, con cui sono realizzati,  proviene dal biscotto alla cannella più famoso del Belgio gli "speculoos".
La crema di speculoos in realtà non avrebbe bisogno di essere utilizzata in altri dolci, perchè è goduriosa anche da sola.
Da provare al mattino spalmata sul pane... non deluderà chi vuole una colazione molto nutriente!
Per altre curiosità e ricette potete seguire la Pagina Facebook della crema di Speculoos Belgium.








Ricetta Fudge al cioccolato fondente con nocciole e crema di speculoos
Tipo di ricetta:  dolce 
Autore:  


Porzioni: 8 persone (24 cubotti)
Cosa occorre per il fudge alle nocciole e speculoos
  • 150 g di crema speculoos Belgium
  • 200 g di cioccolato fondente al 50%
  • 40 g di burro salato
  • 20 g di granella di nocciole
  • 30 g di nocciole spellate
  • 30 g di cioccolato bianco
Come procedere
  1. Fondere il burro e il cioccolato a bagno maria. Quando sono completamente sciolti, togliere dal fuoco e aggiungere la crema di Speculoos Belgium poco per volta. Infine aggiungere la granella di nocciole tritate a coltello e le nocciole intere. Mescolare bene.
  2. Mettere il composto in uno stampo di silicone da plumcake 25x8. Fare raffreddare e poi mettere in frigo per circa 3 ore.
  3. Quando è diventato compatto, sformare e tagliare in quadrati.
  4. Nel frattempo sciogliere il cioccolato bianco a bagno maria e aiutandosi con un conetto di carta da forno realizzare delle piccole decorazioni su ogni quadrato.
  5. Aspettare che il cioccolato bianco si rapprenda e gustare.

.


You Might Also Like

2 Comments

  1. si, io sarei davvero uno degli ospiti felici se mi servissero un dolce così :-)

    ReplyDelete
  2. Già il dolce è peccaminoso di suo... ma tu sei andata oltre il peccato di gola ;-)

    ReplyDelete

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive