ricetta carciofi in tempura

Friday, March 11, 2016


carciofi fritti


Le proprietà del carciofo sono moltissime. E' infatti un alimento tonico e digestivo, che aiuta a contrastare il colesterolo cattivo ed è un naturale protettore del fegato.
Dicevamo che in tutti paesi del bacino del mediterraneo vi è traccia di questi ortaggi sin dall'antichità, ed il nome deriverebbe dall'arabo al-karshuf, il cui significato è "pianta che punge".
Come comunemente si possa credere, non esiste un solo tipo di carciofo, ma bensì diverse varietà che addirittura si dividono a loro volta in spinosi e non spinosi.

Per l'utilizzo in cucina di questo ortaggio, ci sono infinite possibilità: può essere stufato, fritto intero, ripieno, servito con pasta e anche con il riso.
Io ho scelto di preparare una "tempura di carciofi alla birra", ovvero una pastella realizzata solo con birra e farina di riso. La croccantezza e la leggerezza di questo fritto è resa possibile grazie allo shock termico che si crea, quindi tanto più fredda sarà la pastella e bollente l'olio, la cui temperatura ottimale si aggira attorno ai 175°C, tanto più il vostro fritto sarà perfetto.
Per evitare che si ossidino e di conseguenza che anneriscano, il mio consiglio è di pulire i carciofi e lasciarli in acqua e limone con dei cubetti di ghiaccio o direttamente in frigorifero, fino al momento in cui andranno fritti.



Ricetta carciofi in tempura
Tipo di ricetta: Antipasto
Autore:  Porzioni: 2 persone
Cosa occorre
  • 2 carciofi
  • 1 (150 ml) bicchiere birra ghiacciata
  • 1 (150 g) bicchiere di farina di riso
  • cubetti di ghiaccio
  • olio di girasole
  • salsa di soia a piacere
Come procedere
  1. Eliminare le foglie esterne e con un pelapatate togliere la parte esterna del gambo. Togliere le punte e dividere il carciofo a metà. Con un coltellino eliminare la paglia che trovate all'interno di ogni carciofo. Dividere i carciofi in pezzi più o meno della stessa grandezza.
  2. In un'ampia ciotola mettere acqua fredda e spremervi  un limone. Lasciare riposare nel frigorifero.
  3. Nel frattempo preparare la pastella con la farina e la birra ben ghiacciata.
  4. In un padellino dai bordi alti mettere abbondante olio a scaldare.
  5. Tamponare i pezzi di carciofi e immergerli nella pastella, friggere pochi pezzi per volta e infine adagiarli su della carta assorbente.
  6. Servire immediatamente e se gradita, cospargerli con la salsa di soia.

.


You Might Also Like

2 Comments

  1. Che meraviglia...amo i carciofi, per questi potrei impazzire

    ReplyDelete
  2. Li adoro li faccio anche io anzi mi hai rinfrescato il cervello:-)
    Lia

    ReplyDelete

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive