L'importanza delle proteine nella dieta

Monday, September 28, 2015

L’organismo umano ha bisogno di una dieta sana ed equilibrata, in cui per equilibrato si intende che debbano essere presenti tutti i nutrimenti necessari di cui il corpo ha bisogno, che si distinguono in:

 1. Macronutrienti:  carboidrati, proteine, grassi 
Sono quelli che apportano calorie e quindi energia

2. Micronutrienti: minerali, vitamine, fibre  
Non sono direttamente correlate all’energia e alla crescita ma la cui carenza può provocare anche seri danni alla salute.




Tra i macronutrienti, le proteine svolgono un doppio ruolo:


• strutturale: ovvero entrano a far parte della struttura delle cellule.

• funzionale: sono proteine gli ormoni, gli enzimi, gli anticorpi etc etc.


Sono impegnate in qualunque meccanismo che per il nostro organismo è di vitale importanza: dalla contrazione muscolare, alla digestione, alla respirazione etc etc.


Sono, quindi, insostituibili!
Senza un buon apporto di proteine, animali e vegetali, non ci può essere un buon accrescimento, non può avvenire la “manutenzione” e il rinnovamento delle nostre cellule.
 Sono formate da piccole unità chiamate aminoacidi.
Dei 20 aminoacidi che le compongono 12 li autoproduciamo mentre 8, “aminoacidi essenziali” per il nostro organismo, possono essere introdotte solo con l’alimentazione. 



Nella dieta dei bambini in crescita e negli sportivi, soprattutto, le proteine whey non devono mancare. Ma, poiché contengono azoto, non si può neanche esagerare.
Un eccesso, infatti, può provocare un affaticamento dei reni, attraverso i quali vengono eliminate le scorie azotate.

In una dieta equilibrata di uno sportivo, per esempio, durante la settimana è consigliabile consumare:

• Carne: 3 - 5 volte, alternando ogni genere di carne, compresi bresaola e prosciutto;

• Pesce: 2 - 3 volte, preferibilmente pesce azzurro,   oppure pesci in tranci, pesce di acquacoltura o surgelato, ma anche tonno in scatola;

• Uova: 2 volte;

• Formaggi: 2 - 3 volte;

• Legumi con cereali: 2 - 3 volte: (minestroni di pasta e fagioli, riso e piselli, ecc.)


Per tutte le persone che non fanno attività fisica e conducono uno stile di vita sedentario la quantità vanno ridotte.

Author: Rosaria Orrù

You Might Also Like

0 Comments

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive