7 consigli per illuminare la cucina

Thursday, September 24, 2015

L'illuminazione in una cucina è fondamentale almeno quanto l'arredamento e le finestre per le luci naturali che devono permetterci di viverla nelle ore diurne senza necessità di intervenire accendendo le luci.
Una corretta illuminazione valorizza l'ambiente e aumenta il livello di comfort abitativo.
Certamente scegliere le luci per una cucina, è forse la cosa più complicata perché l'illuminazione in cucina deve rispondere a diverse esigenze: il punto pranzo, la lettura, la zona preparazione dei cibi, la zona lavaggio e non può essere lasciata al caso.
Allora vediamo insieme alcuni semplici consigli che possono tornarci utili e che sono validi in ogni caso, indipendentemente dallo stile che avete scelto: industriale, shabby chic, classico o moderno:



1) Le Luci funzionali

Ovvero ci occorre molta luce nella zona dei piani di lavoro, dei fuochi e dei lavelli. Questa luce può essere realizzata con delle strisce di led o di neon, prestando attenzione a non creare zone di ombra.


2) Le Luci ambientali

In realtà quanto scritto nel punto uno non è sufficiente. Se sopra i pensili non c'è una luce "generale", si avrà l'effetto di stare sotto un riflettore, un po' come accade per le piccole luci da scrivania, che illuminano verso il basso lasciando al buio la parte superiore della stanza.
E' utile perciò avere dei faresti alogeni da incasso ben distribuiti nella stanza che seguano o disegnano l'andamento dei mobili.

3) Le Luci decorative

E qui ci si può davvero sbizzarrire con forme e colori! Un lampadario formato maxi, moderno oppure classico, in vetro o multicolor da posizionarsi sopra il tavolo, può aiutarci a cambiare il look della cucina e rinfrescare un'ambiente che risulta sin troppo tecnico. 
Ecco qui una soluzione moderna proposta da Flos che ci mostra quanto sia scenografica la soluzione di avere 3 lampadari uguali sospesi sul tavolo.



4) I Dettagli

Diceva qualcuno che i dettagli, non sono solo dettagli, ma fanno la differenza. Un piccolo punto luce per illuminare un quadro che avete in cucina o un faretto sopra una piccola mensola, può davvero rendere l'ambiente speciale, evidenziando le peculiarità dei nostri oggetti. Non sottovalutare neppure l'importanza di illuminare le vetrinate a giorno dove riponiamo gli oggetti più importanti della nostra casa.



5) Come Controllare l'ambiente

Considerare di fare installare un dimmer per controllare il livello di intensità della luce è molto utile. Così in base alle attività che si conducono è possibile attenuare od incrementare la luce, come nel caso di una cena intima, piuttosto che per la preparazione dei pasti, dove molta luce è necessaria. Questo dettaglio ci consente poi di risparmiare energia elettrica, quando si attenuano le luci.

6) Il Wattaggio e  il Colore

Un piccolo ed ultimo consiglio: In cucina è vietato lesinare sul wattaggio! Quindi usare sempre delle lampade di alto wattaggio, perché è fondamentale avere tantissima luce. Per risparmiare corrente ci sono le altre stanze dopotutto. Inoltre c'è da tenere presente che le luci hanno diversi colori, quindi è essenziale sceglierne della stessa serie, in modo da ottenere una luce omogenea nella stanza.

7) Qualche Curiosità

Invece se volete scoprire quacosa di più  su uno dei grandi maestri dell'illuminotecnica moderna, un maestro che "disegnava con la luce" vi consiglio di cercare e leggere qualcosa su Marià Fortuny .
E' stato un pittore, scenografo, costumista catalano, che ha lavorato a lungo al Teatro delle Fenice  di Venezia e Venezia ha dedicato e  trasformato il suo Palazzo veneziano in un museo dedicato proprio al suo eclettico lavoro. Alcuni dei suoi disegni sull'illuminotecnica scenografica sono stati messi in produzione dai maggiori Brand italiani e acquistabili sul sito e-commerce LampCommerce.


credit photo: loft 9b
Potrebbe interessare leggere anche i seguenti articoli :
 -  Le migliori 9 idee per rendere più bella la tua cucina
 - I 10 accessori fondamentali in una cucina moderna

Se ti è piaciuto il mio articolo, mi farebbe piacere se tu potessi dirmi cosa ne pensi attraverso un commento.






You Might Also Like

0 Comments

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive