,

Ricetta pizza a lunga maturazione #pizzaninja

Thursday, January 15, 2015


pizza lunga maturazione

Quando mi è stato proposto di promuovere attraverso il mio blog l'operazione #pizzaninja, creando una pizza ispirata al nuovo film di delleTartarughe Ninja diretto dal regista Jonathan Liebesman, ho accettato con entusiasmo, perché mi sono subito identificata con loro.
Una tartaruga Ninja, sicuramente deve affrontare mille difficoltà e quindi sarà soggetta ad un allenamento estenuante e meticoloso, un po' come noi mamme, che dobbiamo anticipare ogni guizzo alla velocità della luce dei nostri "tartarughini" che vogliono, magari lanciarsi dal seggiolone per recuperare il pezzo di pane appena lanciato con tanto vigore e precisione, come se fosse un pugnale affilatissimo lanciato verso un nemico invisibile apparso improvvisamente sul pavimento.
Ho deciso allora di creare la mia pizza perfetta,  ovvero la mia minipizzaNinja , con cui partecipo all'operazione #pizzaninja ispirata al film delle Tartarughe Ninja il cui l'home video è uscito il 2 gennaio in versione Blu-ray, DVD e Blu-ray 3D per Universal Pictures Italia.
Ma cos'è l'operazione Pizza-Ninja?
E' un corcorso organizzato insieme alla Federazione Italiani Pizzaioli, in occasione dell'uscita in home video del film,  in versione Blu-ray, DVD e Blu-ray 3D per Universal Pictures Italia.
Se  anche vuoi partecipare anche tu all'operazione #PizzaNinja, basterà creare la tua pizza Ninja perfetta, condividerla  nei social e le migliori pizze selezionate dalla Federazione Italiana Pizzaioli, saranno raccolte in un uno speciale e-book.
C'è tempo fino al 2 febbraio per creare la propria pizza perfetta ispirata al film!  Buona visione e buon appetito.
Perché da sempre, il cinema e la pizza sono best- friends.


pizza lunga maturazione





Ricetta Pizza a lunga maturazione


Tipo di ricetta: lievitati salati 
Autore: 
Porzioni: 3 persone
Cosa occorre per la pizza
  • 400 g di farina macina a pietra tipo 1
  • 55 g di farina di riso
  • 1 cucchiaino di miele
  • 2 cucchiai di olio oliva
  • 5 g di lievito di birra
  • 5 di fior di sale
  • 350 ml di acqua

  • cubetti di prosciutto cotto
  • striscioline di olive verde 
  • capperi
  • pomodorini ciliegia
  • origano
  • fette di edamer
Come procedere
  1. Al mattino, sciogliere il lievito in acqua a temperatura ambiente. Miscelare le due farine.
  2. Nella planetaria versare le farine con l'acqua e  il miele e iniziamo a lavorare lentamente con il gancio a foglia per qualche minuto.
  3. Quando inizieremo a vedere l'impasto ben incordato, potremo aumentare la velocità, sostituendo il gancio a K e inserendo l'olio a filo.
  4. A questo punto avremo un composto morbido, che trasferiamo in frigo ( io l'ho messo in terrazzo) per tutta la notte. 
  5. al mattino dopo,  riprendiamo l'impasto, lo adagiamo su una spianatoia sporcata di molta semola e lo giriamo 2 o 3 volte. Lo lasciamo riposare ancora 1 oretta sui 20 gradi.
  6. Infine scaldiamo il forno alla massima temperatura possibile, inseriamo la pietra refrattaria almeno 30 minuti prima.
  7. formiamo delle pizze aiutandoci con i polpastrelli, ma non troppo sottilmente e iniziamo a farcirla abbondantemente. In circa 7 minuti sarà cotta.
.



You Might Also Like

1 Comments

  1. Bella questa ricetta con la farina di riso!!!!

    ReplyDelete

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive