,

Ricetta Cioccolata densa in tazza

Sunday, May 26, 2013


Una mia amica, che forse si riconoscerà leggendo il post, ha il mio stesso lavastoviglie, anzi anche la stessa cucina. Non è strano, solo che vivendo nello stesso palazzo sono cose che capitano, che i costruttori scelgano per noi.
Però, ci sono diversi però. I suoi bicchieri sono tutti opachi, a tratti graffiati dall'usura e dall'uso sconsiderato del lavastoviglie.
I miei no e lei ogni tanto mi chiede: "ma tu cambi spesso i bicchieri?" e io le rispondo "ma no, uso il brillantante"  ...ecco, lei mi guarda sospettosa e mi risponde con una battuta "io quando lavo i piatti i brillanti li appoggio in camera". Questo la dice lunga sui suoi errori in questo ambito.
Quindi questo post è forse dedicato a lei.
1) un buon brillantante, come Pril è dotato di una triplice azione Brillante ed è indispensabile per ottenere stoviglie brillanti, senza aloni o macchie.
2) un buon brillantante serve anche a rendere scintillante il tuo lavastoviglie, anche nei punti più nascosti, garantendoti il miglior funzionamento possibile ed una maggiore igiene.
3) inoltre il brillantante fa si che le stoviglie siano perfettamente asciutte al termine del ciclo.

Bisogna sempre avere l'occhio attento al risparmio, quindi è fondamentale risparmiare acqua ed elettricità .
Io scelgo di utilizzare sempre cicli di lavaggio corti ad una temperatura non oltre i 55°,  attivando il lavastoviglie la sera dopo cena. E con questi piccoli accorgimenti si ottiene un risparmio in bolletta non del tutto indifferente. Verifica quanto puoi risparmiare in un anno con l'econometro
Ricordiamoci sempre che se un piatto o una posata, seppur pulita appare opaca, non è gradevole alla nostra vista e a quella dei nostri ospiti.
Mentre venendo alla ricetta di oggi, visto che qui la primavera tarda ad arrivare e sembra di essere a fine novembre, oggi ho preparato la ricetta della cioccolata in tazza, quella densa e fumante come al bar.


Ricetta cioccolata in tazza densa, ingredienti per 2 persone
  • 280 ml di latte 
  • 3 cucchiai di cacao amaro
  • 4 cucchiai di zucchero muscovado
  • 2 cucchiai di farina bio Arifa
  • 1\2 cucchiaino di pimento ( questa bacca ha sentori di cannella, noce moscata, chiodi di garofano e ginger)


In un pentolino aggiungere il cacao, zucchero, la farina ed aggiungere gradatamente il latte, mescolando con la frusta.
A fuoco lento, portare quasi a sfiorare l'ebollizione aggiungere le spezie se gradite.
Appena si addensa spegnete il fuoco.
E visto che non badiamo a calorie, io ho completato con della panna montata leggermente zuccherata e qualche zuccherino di anice.

You Might Also Like

6 Comments

  1. ma questa cioccolata è mooolto più buona di quella del bar!
    non l'ho mai assaggiata col pimento, ma ora mi hai messo la pulce nell'orechcio e non vedo l'ora di sperimentare :)

    ReplyDelete
  2. è decisamente invitante bella densa !

    ReplyDelete
  3. ma che buona..in una giornata fredda come oggi ci sta proprio bene :-P
    Bravissima
    la zia Consu

    ReplyDelete
  4. Wowwww, e per chi ha la fissa della prova costume? Pazienza! Io una tazza di questa delizia la prenderei anche subito :)
    Un bacio.

    ReplyDelete
  5. ciao Barbara! questa cioccolata sembra proprio buona!!! di sicuro provero a casa ;)

    ReplyDelete
  6. ma che voglia mi hai fatto venireeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!
    ciaooo ^_^

    ReplyDelete

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive