day out: Farmer market di Blackheath

Sunday, February 10, 2013


E' domenica. E io vi invito a mettervi i vostri abiti preferiti e un paio di scarpe comode. Siete pronte ? Andiamo!
Esiste una Londra diversa, intima e cosciente, appassionata di parchi, local farmer markets piccoli e indipendenti negozi. Sono posti in cui raramente arriva il turista, ma sono il cuore, per capire i bisogni di una civiltà che cambia.


A sud est di Londra, appena oltre Greenwich Park per chi si inerpica oltre l’Osservatorio del Meridiano 0, si scopre un piccolo villaggio, Blackheath, brulicante di caffè e piccoli bistrot ed al parcheggio della stazioncina dei treni, vi è il Local Farmer Market, dove sempre più giovani e famiglie, sanno di acquistare direttamente dal produttore locale cibi freschi, avendo ogni risposta su come il prodotto è stato preparato e come dev’essere storato e consumato. E’ là che si acquista il pane prodotto con lievito madre o piccoli cupcakes coloratissimi che sono delle opere d’arte, latte munto la mattina e yogurt appena preparati o prodotti ortofrutticoli, carne e pesce a patto che il mare l’abbia permesso.
Ognuno usa il proprio cestino o lo shopper di stoffa, le borse di plastica vedi qui sono bandite. Ogni assaggio è un viaggio in paradiso.


Li c’è la miglior terrina di fegato e pistacchi che abbia mai mangiato, insieme a dei deliziosi chutneys. E se qualcuno crede che il formaggio Cheddar, sia solo un formaggio noioso e giallo, sono certa che potrebbe ricredersi e scoprire perchè gli inglesi ne siano così orgogliosi, ne esistono circa 200 tipi diversi.
Se decidete, di acquistare il vostro pranzo lì insieme ad un succo di mela appena spremuto, andate a consumarlo al parco, potrete godere di una bella vista sulla city e incontrerete un londinese più reale, che si scusa se vi tocca accidentalmente o ringrazia l’autista
quando sale sull’autobus. Il mercatino è aperto tutte le domeniche dalle 10.00 alle 14.00 p.m.
Per un day out così, sono sicura che anche il vostro tacco 12 di Alexander McQueen è contento di aspettarvi nell'armadio.


You Might Also Like

6 Comments

  1. ma io verrei ogni giorno a fare la spesa lì...qui ormai ci sono super ovunque...e il cheddar mi incuriosisce assai...quando vengo scarpe comode sicuro!

    ReplyDelete
  2. Pensavo di conoscere Londra, ma evidentemente no. Sicuramente non la parte genuina che descrivi tu. Ma devo andarci, e non perderò occasione, alla prima trasferta di lavoro o piacere, di recarmi in questo piccolo villaggio, di cui davvero ignoravo totalmente l'esistenza. Ma come l'hai scovato? Mi sembra di vivere fuori dal mondo, scopro sempre cose e posti e mi sembra di non sapere mai nulla... uff...
    Ps. Belle le foto!

    ReplyDelete
  3. Londra.... mi manca!
    ...nel senso che non ci sono mai stata! mi piacerebbe molto, ma sarà difficile in quanto il mio maritino c'è stato (anche per lunghi periodi) e non ha voglia di ritornarci. Preferisce vedere posti nuovi!!
    Ma....mai dire mai!
    Sono questi i posti che preferisco vedere quando vado fuori.
    Specialmente all'estero! Entro anche nei supermercati....ihihihih!!!!
    Un beso!
    :)

    ReplyDelete
  4. Cara Barbara ma sai che io sono ogni due settimane al Farmer Market di Parliament Hill in Hampstead?? Vendo top quality pasta fresca e pesto. Amo l'atmosfera del mercato. Ciao

    ReplyDelete
  5. Sono stato a Blackheath per una settimana e me lo sono perso, ma non lo avevano spostato vicino la chiesa ???

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ciao Gian, è stato al Green vicino alla chiesa, la scorsa estate ...poi è tornato al suo posto all'interno del paese.

      Delete

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive