Ricetta uova in camicia con salsa olandese o Egg Benedict

Thursday, October 25, 2012

Questa ricetta delle uova alla benedict con salsa olandese, "tipically english", è della serie: sembra facile, ma potrebbe facilmente rivelarsi un disastro!
In questa ricetta è tutta una questione di timing: le uova quando sono pronte non le possiamo tenere minuti ad aspettare, la salsa olandese non deve scaldarsi troppo, altrimenti impazzisce. E non va servita fredda. Già a leggerlo vi viene l'ansia?
NO. State calmi, perchè il segreto è pianificare ogni mossa e preparare minuziosamente ogni ingrediente, già porzionato.

  1.  apparecchiate la tavola così non dovete pensarci poi
  2.  chiamate figli, marito, mamma, fratello: un assistente può fare comodo e comunque se le cose non vanno bene si potrebbe dare la colpa a loro! 
  3.  staccate il telefono, chiudete FB.
  4.  non contate le calorie presenti nel piatto.
  5.  scegliete gli ingredienti migliori che trovate, specialmente il burro.

Un altro punto critico che ha sempre messo in crisi tutti è proprio la "realizzazione" dell'uovo in camicia, le "manovre" per far si che l'albume avvolga uniformemente il tuorlo.
Io vi riporto i miei escamotage. Molti mi hanno detto: fai un mulinello, metti tanto aceto che aiuta il tuorlo a coprirsi, l'acqua non deve bollire oppure l'acqua deve bollire, le uova devono essere a temperatura ambiente.
Beh... insomma, ora vi dico come faccio io! Usate una bella padella ampia e riempitela d'acqua. Avete dei bei coppa pasta? Ma si, quegli anelli di alluminio con cui date la forma ai vostri piatti di spaghetti.
Bene, piazzateli nella padella e buttateci le uova al loro interno. Che siano di frigorifero oppure anche no,  che ci mettiate l'aceto o no, che facciate il mulinello, poco importa: faranno tutto loro. Promesso!
Il tempo di cottura delle uova dipende da come piaccono a voi.
In UK devono essere "running" ovvero il rosso deve "correre", quindi dopo appena 4 minuti ci siamo.

Salsa olandese: non fatene mai molta, perchè non la potrete conservare a lungo.
Come base, io ho usato un semplice fetta di pan carrè tostata, ma potete ottenere ottimi risultati anche con del pan brioche o un English muffin.



Ingredienti per 2 persone ____________________________________________________________________

  • 2 uova
  • pepe bianco
  • fior di sale
  • 2 fette di pane tostato
  • qualche fetta di soppressata calabra
  • qualche foglia di spinacino o altra insalata
per la salsa olandese (poca)
  • rosso di un uovo
  • succo di mezzo limone
  • sale e pepe q.b.
  • 75 g. burro 1889 Fiandino

Tostate il pan carrè, aiutandovi con un coppa pasta ricavatene un disco. Adagiatevi sopra le foglie d'insalata e le fettine soppressata.
Passiamo alla salsa olandese:
- chiarificare il burro: significa mettere il burro in un pentolino a fiamma molto bassa, non girarlo. Quando sulla superficie compare la panna, toglierla con un cucchiaio. Metterlo delicatamente in un boccale, avendo cura di non rovesciare anche i sedimenti presenti sul fondo del pentolino.
- Nel frattempo mettete una padella ampia sul gas con l'acqua. Adagiatevi i coppa pasta vicini.
- Torniamo alla salsa: su un'altra pentola con acqua calda, ma non bollente, vi adagiamo una bacinella (come nel bagno maria) in cui sbattiamo il rosso dell'uovo con la frusta, fino a che non diventa semi denso. Attenzione a non andare oltre con la temperatura, altrimenti otterrete delle uova strapazzate.
- Levate la bacinella dal calore ed aggiungete gradatamente il burro chiarificato, insieme ad un cucchiaio d'acqua, fino a che non otterrete una consistenza cremosa, ma non densa, continuando a mescolare.
- Aggiungete il succo di limone, sale e pepe a vs. gusto.

Ora ritorniamo alle nostre uova alla benedict: versatele dentro i coppapasta per qualche minuto e con una schiumarola quando pronte, sollevatele e adagiatele sul vostro pane. Servite con la salsa olandese.




English: Eggs à la benedict with Hollandaise sauce


This eggs benedict recipe with hollandaise sauce is something "tipically english". It seems easy, but it could easily turn out as a disaster!
It's all about timing: when the eggs are ready we cannot keep them waiting too long, the hollandaise sauce should not be overheated, or it goes crazy and it should not be served cold. Are you alrady nervous about it?
NO. Keep calm. The secret is to plan every step. Prepare each ingredient in advance, already portioned.


  1. set the dining table so you do not have to worry about it afterwords
  2. call the children, husband, mother, brother, as an assistant can become really handy and if things do not go according to plans you will have someone else to blame!
  3. switch off the phone and unlog from FB.
  4. do not count the calories of this dish.
  5. choose the best ingredients you can find, especially the butter.


Poached eggs... Here it comes the real challenge. How on earth do you make them?!
Many people told me you that you need make a reel on the water, adding a bit of vinegar helps the albumen to cover the yolk, the water should not boiling or it needs to boil, the eggs must be at room temperature.
Well, I have found my own way and here it is: use a large pot and two round cutters, the ones you use to cut circular shapes on the dough, throw your eggs in them, if they just came out from the fridge or not doesn't matter at all, and it's done. They will took shape by themselves! Simple as that.
The cooking time of the eggs depends on how you like them. In UK they should be "running" so 4 minutes are enough.

Hollandaise Sauce: never make too much of it, because you cannot store it for long.
As a base, I have used a simple roasted sliced ​​bread, but you can achieve a good result using a brioche or an english muffin as well.

Serves 2
____________________________________________________________________

  • 2 eggs
  • white pepper
  • flower of salt
  • 2 slices of toasted bread
  • a few slices of soppressata salami from Calabria 
  • a few leaves of spinach
for the hollandaise sauce
  • 1 egg yolk
  • juice of half a lemon
  • salt and pepper to taste
  • 75 g. butter Fiandino 1889


Toast the sliced ​​bread and cut a circular shape out of it using a cutter.
Put salad leaves and sliced ​​sopressata on the bread.
To make the hollandaise sauce:
- Clarify the butter: this is made by putting the butter in a saucepan over low heat, without stirring it. When the cream starts to come on the surface, remove it with a spoon. Pour the butter gently in a pot, taking care not to leave the sediments on the bottom of the pan.
- Meanwhile, put a large pot with water on the heat. Put the two cutters in the pot.
- Let's go back to the sauce for a moment: heat some water in another pot, being careful not to boil it. Like making a bain marie, let's put a bowl with the egg yolk on the water and we start whisking, until we get a semi thick consistency. Be careful not to overheat it, otherwise you will get some nice scrambled eggs.
- Take it off the heat and stirring constantly, start to gradually add the clarified butter, along with a tablespoon of water, until you get a creamy consistency.
- Add the lemon juice, salt and pepper to your taste.


We can now make the eggs à la benedict: pour the eggs inside the cutters (the ones you have put in the pan before) for a few minutes collecting them with a slotted spoon when ready. Place them over your bread which you will have already  dressed with spinaches and soppressata salami by now and serve with hollandaise sauce.


You Might Also Like

22 Comments

  1. Davvero buonissimo, tra l'altro io l'uovo in camicia proprio non so farlo! Complimenti ti è venuto tutto benissimo!

    ReplyDelete
  2. L'immagine dell'uovo aperto col tuorlo che cola..... proverò sperando non venga un disastro :-P

    ReplyDelete
  3. ingredienti di prima qualità, soprattutto quando sono pochi è importantissimo! mai fatta la salsa olandese, seguirò i tuoi consigli......soprattutto quello del punto 2:-))))

    ReplyDelete
  4. A leggerla prende il panico, ma come spieghi tu organizzandoci e calcolando bene i tempi è fattibile, perchè non provare? Sarebbe comunque un peccato privarcene :)

    ReplyDelete
  5. Ok potrei riuscirci! Si dai ci proverò!
    Julie

    ReplyDelete
  6. Si, hai proprio ragione, una di quelle ricette che sembrano semplicissime e invece.....l'idea del coppapasta è geniale, mi terrorizza un tantino l'idea di chiarificare il burro perchè non ho mai provato ma chissà, magari un giorno mi faccio coraggio! :)

    ReplyDelete
  7. la salsa una vera delizia che voglio provare!
    un bacio cara

    ReplyDelete
  8. Una bontà unica. Io adoro l'uovo in camicia e con quella salsina sarà sicuramente più buono. Complimenti.

    ReplyDelete
  9. Ho provato una sola volta a fare queste uova... era ottimo... ma un disastro! AHAHAHA, erano inguardabili! Però il sapore era buono!!!

    ReplyDelete
  10. che bontà,un pitto fantastico!!

    ReplyDelete
  11. uuuu la mia colazione preferita..che schifo che faccio ahahah ..

    sai invece il mio metodo qualé? allora prendo tipo una mini come si chiamano si tipo quelle terrine piccole ..insomma ..ci metto dentro uno strato di pellicola trasparente .. ci rompo dentro l'uovo ..chiudo a sacchettino e poi faccio bollire per 4-5 minuti! funziona da dio :)

    ReplyDelete
  12. mai mangiatea casa mia le uova nessuno le ama tranne me...dovrò organizzarmi per una monoporzione

    ReplyDelete
  13. Interessante il tuo modo di fare l'uovo in camicia...te lo copio.
    Ciao,un abbraccio.

    ReplyDelete
  14. Bellissime!!!
    Io adoro la salsa olandese!
    Buon venerdì

    ReplyDelete
  15. Sai che non ho mai fatto le uova in camicia?

    ReplyDelete
  16. che belle foto complimenti sembrano piatti quelle che si vedono nelle belle riviste patinate...bravissima...io nn ci riuscirò mai^^ son troppo pasticciona^^

    ReplyDelete
  17. Molto belle le foto di presentazione, complimenti :)

    ReplyDelete
  18. COMPLIMENTI per la presentazione, fanno un figurone, bellissima la ricetta la voglio riproporre a casa mia!

    ReplyDelete
  19. Veramente buono..complimenti per la ottima presentazione!

    ReplyDelete
  20. Strepitose!
    Cos'altro posso aggiungere.. brava Barbara!
    A presto...

    ReplyDelete
  21. POchi ingredienti per un piatto strepitoso! Il tuo trucchetto per la cottura delle uova me lo segno... vedi che tu illumini???? Altro che faro... ehehehehe!

    ReplyDelete

Grazie per il commento
Blog di cucina di Barbara, food blog

Badge google


Blog Archive