, , , , , ,

Chocolate Panna Cotta

12:37

Today we are going to prepare one of the most famous desserts from Piemonte, the Turin's region: 
the Panna Cotta. 
It's so tasty and delicate and in my opinion is the ideal pudding to finish a dinner with. 
I love chocolate, so I garnish it with a "chocolate lake"!  
You can obviously choose how to garnish it and I can suggest to use a strawberry or a raspberry coulis. 


Ingredients for 4 people
  • 400 gr. of double whipping cream
  • 100 ml. of milk
  • 4 leaves of Fine Leaf Gelatine
  • 3 drops of vanilla extract
  • 4 tablespoons of caster sugar
  • 1 bar of fondant chocolate

Melt in a cup of cold water the Fine Leaf Gelatine. 


Meanwhile, put the sugar, the milk, the wipping cream and the vanilla in a small pot with a low flame, until it almost reach the boiling point. It's important to stir often and gently.  
Squeeze off the water from the Gelatine and add it to the small pot. Stir for a couple of minutes until the Gelatine dissolves completely.  It's ready!


Now we need the molds in order to give the Panna Cotta the shape we want. If you don't have any mold, don't worry! You can easily use a simple glass.   


Put the cream into the molds without filling them completely, let them cool down and only afterwords put them in the fridge for 4 hours at least. 
It's time to prepare the chocolate sauce. 
Melt the chocolate bar at "baine marie" and once it's melted, let it cool down a bit before garnish the panna cotta. 
Now we need to take the panna cotta out of its mold. 
Dip the mold or the glass into a bowl of boiling water for 5 seconds circa, this will allow to detach the panna cotta from the "walls" of the mold. If needed, help yourself detaching the panna cotta with a thin knife's blade.


Flip the glass gently and help tapping on top of it.  This could be quite tricky, so pay attention :)  
Garnish with the chocolate and... go for it!



Ed eccoci ad uno dei più famosi dolci piemontesi, delicato e gustoso, per me è un dolce ideale per finire un pasto.
Io adoro la cioccolato quindi lo guarnisco così:  in un lago di cioccolato!
Ognuno però può servirlo come preferisce: al caramello, con frutta fresca, una salsa alle more o alle fragole.
Il tempo di cottura non va oltre i 15 minuti.

Ingredienti per 4 persone
  • 400 gr. di panna fresca (non montata)
  • 100 gr. di latte 
  • 4 fogli di colla di pesce
  • 1 stecca di vaniglia o 3 gocce di essenza di vaniglia
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 1 stecca  di cioccolato fondente
In una ciotolina metti l'acqua fredda  nella quale immergerai i fogli di colla di pesce.
Nel frattempo prendi un pentolino e metti a fuoco dolce lo zucchero, il latte, la panna e la vaniglia fino a sfiorare il bollore.  E' importante mescolare spesso e gentilmente.
Adesso prendi i fogli di colla di pesce, strizzali bene ed immergili nel composto.  Mescola bene per altri due minuti al fine di far sciogliere completamente la colla di pesce. 
Abbiamo bisogno adesso di alcuni stampini con cui dare la forma alla nostra panna cotta. 
Se non ne hai, non ti preoccupare! puoi benissimo usare dei normalissimi bicchieri.
Adesso versa il tutto negli stampini, avendo cura di non riempirli completamente, lascia raffreddare a temperatura ambiente e solo dopo metti in frigorifero.
Si può già mangiare dopo 4 ore,  ma è molto più buona il giorno dopo.

Ora prepariamo la guarnizione di cioccolato.
Fai sciogliere a bagno maria la tavoletta di cioccolato ridotta in pezzetti ed una volta sciolto, 
aspetta che si intiepidisca prima di versarlo sulla panna cotta. 
Per levare la panna dagli stampi, immergi lo stampo (o il bicchiere) in una tazza di acqua bollente. Questo farà staccare la panna dalle pareti, se serve aiutati con un coltellino. Capovolgila delicatamente sul piatto aiutandoti con dei piccoli colpetti.  Guarnisci con il cioccolato fuso e poi...all'attacco!

You Might Also Like

0 Comments

About me


Ho aperto il blog un po' per caso, quando mi sono trasferita a Londra. Pensando che l'avrei chiuso in poco tempo. A distanza di 4 anni e con mia grande sorpresa, il blog è più in salute che mai.
Direi che è si è salvato dalla mia incostanza ed ha resistito ai vari traslochi che in quattro anni ci hanno visto passare , da Londra a Manchester e poi di nuovo a Londra, passando per Venezia e adesso a Prato...più o meno stabilmente. Amo profondamente il cioccolato fondente e il caffè nero.

Like blog on Facebook

Blog Archive